Slide toggle

Welcome to Zass

La copertina, morbida e leggera, diventerà un’inseparabile coccola nella crescita del tuo bambino. Colorata e personale, lo accompagnerà dalle passeggiate al parco alla nanna nella cameretta.

Have a Question?

Monday - Friday: 09:00 - 18:30 409 Mladost District, Sofia Bulgaria +359 2 123 456 +359 2 654 321 shop@zass.con

La musica per neonati

La musica aiuta e potenzia la capacità di concentrazione, ed aggiunge un nuovo elemento alla conquista dell’ordine interiore e dell’equilibrio psichico del bambino”
(Maria Montessori)

Tre Aprile Duemilaventuno,

 

Una ninna nanna speciale per i neonati del Policlinico di Bari è stata suonata in corsia da uno dei medici specializzandi di Ginecologia e Ostetricia, il 26enne Mauro Maiorano, medico e violinista diplomatosi nel 2015 al Conservatorio di Foggia. Al primo anno del corso di specializzazione.

Il 26enne ha voluto fare questa dedica musicale alle degenti presenti in reparto come regalo di Pasqua: “un buon auspicio per tutte le nascite e le rinascite”, dicono dal Policlinico in un post su Instagram con il video della dedica musicale alle mamme e ai piccoli sulle note della “Ninna nanna” di Brahms.”Tutte le neo mamme hanno apprezzato i brani eseguiti”, racconta il direttore della clinica, il professor Ettore Cicinelli. 

https://www.ilmattinodifoggia.it/video/la-tv-del-mattino/53573/la-ninna-nanna-per-i-neonati-di-bari-dal-medico-violinista-diplomatosi-al-conservatorio-di-foggia.html

Ero piccola, avevo forse tre anni, è un ricordo indelebile grazie anche a qualche foto e qualche filmato che me lo riporta alla mente. Seduta in cucina con il mio piattino davanti a me ed un giradischi a fianco. I miei mi raccontavano che a tavola sembravo annoiata e facevo fatica a mangiare, ma quando ascoltavo la musica mi distraevo ed il piatto, in poco tempo, era pulito.

Molti studi hanno confermato quanto i neonati siano sensibili ai rumori ed alla musica, soprattutto alla musica che apporta benessere ed equilibrio ai neonati. Grazie ad essa i neonati riescono a rilassarsi ed a sentirsi al sicuro.

E’ stato dimostrato inoltre che esiste una correlazione fra la qualità degli stimoli musicali somministrati ai bambini e la loro stessa intelligenza: la musica, infatti, permette ai neonati di andare incontro ad un completo e precoce sviluppo neurologico rispetto ai bambini che non l’ascoltano.

Il volume:è molto importante per rispettare l’udito del bambino, deve essere regolato in base alle sue reazioni.

Quando: non c’è un momento ideale di quando ascoltarla, la sera sicuramente li può rilassare ed 

“ accompagnarli “ al sonno, ma durante il giorno potremmo scegliere dei brani movimentati e ci gustiamo i loro movimenti e smorfie seguendo il ritmo.

Il neonato è piccolo solo nelle dimensioni ma per l’assimilazione di diversi linguaggi è sicuramente più grande di noi.

Non limitiamoci solo all’ascolto di semplici canzonette, ma scegliamole di qualità, anche complessa, che sia varia e se dovesse richiederla per diverse volte fino allo sfinimento, accontentiamolo.

Quale: Ottima è la musica classica o jazz così come quella popolare, ma sbizzarritevi, se  genitori non amate Bach o Mozart, Marsalis o Gillespie la vostra noia arriverà anche al bambino.

https://quimamme.corriere.it/neonati/sviluppo/musica-neonati-stimola-sviluppo

https://www.metodomontessori.it/attivita-montessori/attivita-0-12-mesi/musica-per-neonati

“Non si deve insegnare la musica ai bambini per farli diventare grandi musicisti, ma perché imparino ad ascoltare e, di conseguenza, ad essere ascoltati.”
Claudio Abbado

 

show