Slide toggle

Welcome to Zass

La copertina, morbida e leggera, diventerà un’inseparabile coccola nella crescita del tuo bambino. Colorata e personale, lo accompagnerà dalle passeggiate al parco alla nanna nella cameretta.

Have a Question?

Monday - Friday: 09:00 - 18:30 409 Mladost District, Sofia Bulgaria +359 2 123 456 +359 2 654 321 shop@zass.con

Il riposo del guerriero

Vi siete già imbarcati nel famoso “cambio dell’armadio”?
Siete tra i fortunati con una cabina gigantesca… o state già sudando al pensiero di svuotare e riempire cassetti, sacchetti e ante?

Calma, gente!

Chiudete gli occhi, visualizzate un tempio greco su una spiaggia paradisiaca e… niente!
L’armadio è ancora lì. Vi riporta alla realtà e chiederà (quasi) tutte le vostre energie.

Ogni volta che la stagione cambia, è come se rompessimo un equilibrio vecchio per crearne uno nuovo.
Quello che è intorno a noi sente la necessità di trasformarsi, per essere più “funzionale”, per essere in sintonia con l’ambiente… per essere più adeguato alle nostre esigenze.

Vi immaginate se gli alberi perdessero le foglie in estate, proprio quando la loro protezione è necessaria per impedire che la nostra pelle bruci nella calura di Agosto?
E se le mettessero in inverno, impedendo a quel poco sole di raggiungerti e confortarci?

La natura ha sempre le sue ragioni. Così come le abbiamo noi.

Quando ne sentiamo il bisogno, attiviamo un processo di cambiamento.
Dal vecchio al nuovo.
E nella trasformazione affrontiamo dei conflitti, interni ed esterni.

C’è un cambio dell’armadio che dobbiamo effettuare più spesso di quanto crediamo..
e si “attiva” ogni volta che i nostri figli scattano di sviluppo… o attraversano una fase di passaggio da una tappa evolutiva a un’altra.

Purtroppo non dura un giorno, né un pomeriggio. L’evoluzione è continua. Le piccole grandi lotte anche. Per noi e i nostri piccoli.

Quindi come facciamo a fermarci e “riprender fiato”?
Estraendo dal cilindro lo strumento che ha aiutato milioni di generazioni:
il compromesso.

Impariamo la sottile arte di tendere o allentare quell’elastico che ci tiene legati genitori e figli.
Quell’elastico che ci permette di percepire i cambiamenti e i movimenti gli uni degli altri, in modo più o meno consapevole.

Io genitore desidero guidare mio figlio nella scoperta della vita tanto quanto desidero renderlo autonomo e intraprendente. E tiro dalla mia parte…

Io figlio desidero essere ascoltato e accolto nel mio istinto di esplorare e curiosare tutto ciò che sono e che mi sta intorno. Anche io tiro dalla mia…

E se ci trovassimo nel mezzo?
Eccola la magia del compromesso.

Ognuno vede l’altro e lo accoglie. Poi cerca di fare del suo meglio per migliorare se stesso.
A cascata, il miglioramento si riverserà sull’altro! (il più delle volte!)

Ecco che ogni tanto, quel legame trova la sua stabilità.
Quell’elastico ha la giusta tensione.
Ci fa sentire legati ma non intrappolati. Protetti ma liberi di muoverci e avanzare.

Quello è il momento in cui ogni guerriero può godere di un po’ di meritato riposo.

E dopo?

Dopo… si ricomincia!

Nuovi equilibri e nuove sfide educative per crescere insieme!

Buon allenamento, guerrieri!

https://www.alessandrasalmaso.it

show